Sapore di autunno!!! La mia passione speciale per un frutto settembrino non poteva passare inosservata. Decisamente vivrei di fichi: fichi freschi- sorbetto ai fichi- fichi caramellati ecc.
Ma si possono mangiare così tranquillamente?

Il fico è un frutto ricco di benefici per la salute e per il benessere psicofisico (soprattutto psichico per quanto mi riguarda), ma come sempre, bisogna fare molta attenzione a non abusarne e cercare di combinarlo con i giusti alimenti e consumarlo negli orari più opportuni della giornata. Vediamo in dettaglio.

  • l fico può essere definito un vero integratore naturale: ricco in micronutrienti come potassio, calcio, fosforo (microalimenti persi in abbondanza durante la sudorazione eccessiva), vitamine del gruppo A e del gruppo B (indispensabili per prevenire la formazione dei radicali liberi-stess ossidativo). Infatti il consumo del fico dopo l’attività fisica o come bevanda o estratto, può rappresentare un re-mineralizzante ideale e anche un fortissimo antiossidante.TABELLA CALORICA E NUTRIZIONALE DEL FICO
  • ENERGIA (calorie)
  • 50 Kcal / SU 100 gr
  • Parte edibile
  • 70 %
  • Acqua
  • 75 g
  • Carboidrati
  • 11,2 g
  • Grassi
  • 0,2 g
  • Proteine
  • 0,9 g
  •  Non da trascurare, è un ottimo lassativo: per chi soffre di stitichezza cronica, si consiglia il consumo di 3 fichi al giorno, lontano dai pasti (ovviamente con i semi). Ma attenzione, questa indicazione non è valida per chi ha problemi di emorroidi o per chi soffre di colon irritabile: la presenza dei semi, anche se piccoli, possono determinare un ulteriore esacerbazione dei sintomi di tali patologie.
  • I lati negativi sono soprattutto legati all’apporto di zuccheri. A differenza di altri tipologie di frutta come l’ananas, pera, cocomero, melone dove il quantitativo di zucchero presente in 100 g è di 7-5 g; nei fichi in media si parla di 11/12 gr. E’ vero che il carico glicemico (ovvero la reazione insulinica data dall’ingestione dell’alimento) è mediato dalla presenza di fibra e di acqua e quindi non paragonabile ad alimenti ad alto indice glicemico come il pane o la pizza, ma bisogna ugualmente fare attenzione, perché eccedendo si potrebbero creare scompensi glicemici (soprattutto se si è soggetti a rischio diabete). Inoltre le calorie rilasciate dal frutto non sono esigue, per cui….ATTENZIONE! Il problema del consumo di fichi, è anche dato dalle dimensioni per cui, generalmente una persona può arrivare tranquillamente a consumare fino a 4-5 fichi (400 g totali) a merenda, sentendo un lieve effetto saziante.. ma ingerendo ben 250 kcal e 65 g di zucchero.

Quindi cosa possiamo fare?

Non consiglio assolutamente di eliminarli dall’alimentazione (non si elimina mai nulla, ma caso mai si riduce), ma il consiglio potrebbe essere quello di introdurlo a pranzo con formaggio light molle e insalatina leggera, così da aumentare i grassi e le fibre ingerite e innalzare meno la glicemia post prandiale (ma attenzione, no aggiungere pane o derivati) oppure di consumarli dopo una bella seduta in palestra o di attività fisica (ma non più di 2-3/giorno) come spuntino.

Un errore potrebbe essere quello di consumarlo a fine cena o come merenda serale. Essendo un frutto più ricco di zuccheri rispetto la media degli frutti potrebbe influire negativamente sull’andamento glicemico della giornata.

Rimane valido sempre questo concetto: non bisogna mai eccedere con le quantità, anche se è SOLO FRUTTA!!! Perché anche la frutta, come anche la verdura o qualsiasi altro alimenti se consumato in volumi eccessivi comportano conseguenze negative: irritazione intestinale, costipazione, alterazione alvo, nausea e perché no aumento del deposito di grassi corporei.

Esempi di come utilizzarli

  • Colazione: 1 confezione di yogurt greco magro (150 g) con 2 fichi tagliati a listarelle e 1 pugno di frutta secca (ottima colazione, molto nutriente e saziante);
  • Pranzo: antipasto di insalatina fresca condita con olio/ lime/ capperi /3 olive nere /mezzo avocado e 2 fichi tagliati a pezzetti;
  • Spuntino mezza mattina: centrifuga di fichi verdura mista oppure combinati con 2 noci o qualche mandorla…

Tutto però condito da una buona e regolare attività fisica!!!

Cosa posso dire di più?
Buona ripresa!
Marta