Eccomi qua con il nuovo appuntamento settimanale Pesce in tavola.

Questa settimana ho portato in tavolo un bel piatto a base di polpo arrostito alla piastra e poi accompagnato da una salsa a base di pomodori secchi non trattati. La salsa, ovviamente non può essere considerata “contorno di verdura”..bisogna quindi aggiungere al piatto un antipasto di verdura mista cruda o cotta che sia…pur che ci sia!!! (per aumentare le fibre totali della cena e ridurre l’indice glicemico e l’assorbimento di grassi e zuccheri presenti nel piatto principale).

Il polpo tipico del mar Mediterraneo, facente parte dei “prodotti della pesca” nostrani, appartiene al Sottordine Incirrina, famiglia Octopoidi, Genere Octopus, Specie vulgaris. La nomenclatura del polpo nostrano è quindi Octopus vulgarisATTENZIONE! Il polpo NON è il polipo, che invece rappresenta un animale della famiglia degli anemoni o, in fisiologia, un’escrescenza a volte patologica delle mucose (polipi nasali, uterini, vescicali, intestinali ecc.).

Anche in questo caso, il costo del pesce scelto non è irrisorio, anche perché per riempiere le pancine di 2 persone come minimo bisogna scegliere un polpo da 1,2 kg (purtroppo in cottura perde molti liquidi e il peso cala). L’ho scelto perché è rapido nella sua preparazione e perché molto buono. Inoltre, è un pesce molto poco calorico (una porzione media di 200 g da 114 kcal), e ricco in ferro, calcio, fosforo e proteine nobili.

Ricetta: Polpo arrostito alla piastra con salsa ai pomodori secchi non trattati

Ingredienti per 2 persone

  • Polpo nostrano (1,2 kg)
  • 100 g Pomodori secchi
  • 20 g Capperi sotto aceto
  • 1 Aglio a spicchi
  • 3 cucchiai Olio extravergine
  • b.Sale
  • 20 g Prezzemolo

Preparazione:

Prendere il polpo pulito (cioè senza becco) dalla pescheria e metterlo a cuocere in una pentola d’acqua A PRESSIONE con qualche cucchiaio di aceto. Una volta portata a ebollizione, proseguire la cottura per 15/20 minuti al massimo. Spegnere la fiamma, lasciare raffreddare il polpo nell’acqua di cottura, quindi scolarlo. Ancora caldino, sotto il getto d’acqua fredda del rubinetto, portargli via la pelle scura e le ventose (si fa prestissimo e vengono via in pochi minuti). Tagliare a pezzi di media misura il polpo e lasciarlo riposare.

Polpo post bollitura.

Intanto, ammollare i pomodori per 10-20 minuti in acqua tiepida, poi scolarli e tritarli finemente (frullatore) insieme con capperi, l’aglio sbucciato e il prezzemolo e 3 cucchiai di olio. La salsa è fatta. In base ai vostri impegni potete aggiungere più o meno aglio!!!

Pomodorini secchi in ammollo

Ricordate che per quanto possa essere un condimento non molto digeribile o “aiuta alito”, l’aglio crudo possiede tantissime proprietà salutistiche a livello pressorio/antiinfiammatorio.

Disporre il polpo sulla piastra bollente (deve essere caldissima), arrostire il polpo per qualche minuto e poi disporre nel piatto di portata, versarvi sopra il sugo e i rimanenti capperi.

Porzione media (170 g di polpo lessato).

Le caratteristiche nutrizionali:

Ricco di sali minerali, in particolare calcio e fosforo, ha un buon tenore di proteine e pochi grassi, in prevalenza insaturi.

  • PORZIONE
  • Piccola (200 g): 120 g di polpo
  • Media (300 g): 200 g di polpo
  • CALORIE TOTALI (polpo + salsa + verdura)
  • 270 kcal
  • 390 kcal
  • CALORIE CON VERDURA E PANE INTEGRALE (30 g)
  • 320 kcal circa (le fibre riducono l’assorbimento grassi)
  • 440 kcal circa

Ciao