Errori dopo l’estate…da non fare mai!!!!

Ormai il caldo e l’estate ci ha completamente abbandonato. L’inizio dell’autunn lascia il beneficio delle vacanze appena trascorse e ci catapulta quasi con violenza nella quotidianita.

E’ il mese dei buoni propositi, tra i quali ovviamente il mettersi a dieta.

E’ normale smettere di dimagrire o addirittura prendere qualche chiletto durante le vacanze, ma ora che si torna in carreggiata occhio a non farlo nel modo sbagliato: “Dimagrire 3 chili in tre giorni“. “Come perdere 10 chili in un mese“. “Come dimagrire senza avere fame, o velocemente, anche senza fare sport e, perché no, mangiando tanto.

Ormai abbiamo compreso che nessun risultato si ottiene senza sacrificio. Mai fare cose improvvisate…sperando nel miracolo di chi sa chi!!Vediamo insieme quali le diete più diffuse:

Paleodieta: criticato e deriso, è uno stile alimentare che riporta il soggetto ai tempi del paleolitico, ovvero nel periodo in cui non era ancora stata fatta scoperta dell’agricoltura e l’essere umano viveva di caccia e vegetali selvatici. Nel vostro piatto potete metterci tutto quello che in natura si muove e cresce tra terra, cielo e mare. Per colazione, ad esempio, potrete mangiare un pezzo di halibut spalmato di miele e 4-5 semi della pianta più vicina a voi; un frutto con tutta la buccia per spuntino. A pranzo: carne di cinghiale preferibilmente cacciato con arco e frecce al fine di favorire una perdita calorica coerente. La carne consumatela non troppo cotta, meglio cruda. A merenda 2 sardine o, se vivete lontani dal mare, 4 foglie di fico. Per cena potete concedervi un dessert a base di radici e resine di albero. Alla fine di questo periodo storico e dimagrante ….CHE NE SARÀ DI VOI???Siate voi gli autori del vostro destino.

Beveroni & CO: parlare di diete dimagranti basate su sostitutivi del pasto è un bel tuffo negli anni ’90!questo stile dietetico, particolarmente amato da sportivi e casalinghe, prevede la sostituzione di uno dei tre pasti principali con un frullato composto di acqua (succo o latte) e una polvere che fornirebbe tutti gli elementi nutritivi di cui il corpo necessita: proteine, carboidrati, vitamine e sali. Praticamente il pasto si trasforma in un’esperienza liquida al gusto di fragola, vaniglia o cioccolato dalla durata di pochi minuti, la cosa più triste del mondo. La perdita di peso sarà veloce con la garanzia di un corpo disintossicato dalle sostanze nocive. Attualmente questo tipo di integrazioni viene molto usato per diete di mantenimento.

 

Dieta del minestrone. È il caso di dirlo, si tratta di una dieta evergreen. La dieta del minestrone ha fatto sognare molte donne con la certezza di poter perdere almeno 5 kg in una settimana. Sulla stessa scuola di pensiero si sono basate la dieta delle mele, dello yogurt e delle patate. Il dimagrimento passa per un solo alimento e la strategia è semplice. A un certo punto sarete talmente tanto stufi da non mangiarne più e avviare un processo dimagrante. I primi giorni però risulteranno divertenti grazie alle variazioni del menu: lunedì, minestrone con legumi. Martedì, minestrone senza legumi ma con pomodoro. Mercoledì, minestrone con patate e senza cipolla. Giovedì, con cipolla ma senza patate (qui ci sta un wow ironico). In caso di dieta del minestrone sappiate bene regolare i vostri bisogni per non ritrovarvi attaccati a una flebo di nutrizione parenterale. Il consiglio sincero è di trovarvi un altro modo per perdere peso. Pilates, magari.

E L elenco potrebbe continuare all’infinit. Basterebbe dicitare diete e dimagrimento veloce su google per scatenare l’inferno.

Ma se invece che buttarsi sulle prime cose trovate o di moda…per una volta si decide di impostare un NUOVO STILE DI VITA, NUOVE ABITUDINI NEL TEMPO????

no forse chiedo troppo!!!