,

COLAZIONI AL TEMPO DEL CORONA VIRUS 🦠 _copy

Con quest’ultima stretta governativa, anche tutti i servizi bar e ristorazione sono chiusi e quindi GLI ABITUDINARI DELLA COLAZIONE AL BAR…

cerchiamo sempre il lato positivo delle cose, sopratutto in questa situazione di reclusione forzata. Demoralizzarsi non serve a nulla, se non a peggiorare le sensazioni e le emozioni.

PER CUI…LA COSA MIGLIORE DA FARSI…PIANIFICARSI NUOVE COLAZIONI A CASA, FARLE DIVENTARE LE COCCOLE…CHE TANTO SI RITROVAVANO NELLA ROUTINE DEL BAR.

PUNTO 1: cosa rendeva il BAR così invitante? Il punto fermo dell’inizio giornata, caratterizzato da chiacchiere con l’amico o collega o momento di lettura giornali. Per cui, si può organizzare una sorta di isola felice anche in casa. Comprare il giornale oppure il quotidiano che piace, lasciando spenta la televisione ( giornali possono essere consegnati a casa). E se si vuole discutere di qualcosa con i propri amici, eventualmente si può accedere ad una video chiamata;

PUNTO 2: cosa si può preparare? La brioche classica con il cappuccio o caffè…no mi va proprio di consigliarla. Anzi questa reclusione potrebbe essere un buon stimolo per abbandonare questa tradizione ( lasciandola magari per il fine settimana) e avvicinarsi ad altre tipologie di colazioni più salutari e light. Sotto provo a proporne alcune.

AMANTI DEL DOLCE.

A) latte parzialmente scremato senza aggiunta di zucchero o miele oppure semplicemente caffè o tisana o te e aggiunta di pane integrale tostato (circa 50g) con miele o marmellata e burro (ricciolo) o base di ricotta o formaggio light;

B) tisana o te senza zucchero con una fetta di torta fatta in casa (circa 100/150g). Torte fatte in casa in versione light, usando farina integrale e zucchero di canna, ed eventualmente sostituendo il burro con olio o yogurt greco. Esempio: 2 mele intere, 2 uova, 100 g di zucchero integrale, 80 ml di latte, 100 ml di olio girasole, lievito e 220 g di farina integrale. Molto buona e con pochi zuccheri. Per la colazione basta 100/150g;

C)caffè e tisana e yogurt bianco greco ( almeno 150g) con aggiunta di frutta fresca di stagione ( almeno 200 g) e qualche frutta secca o muesli;

D) pan cake magri con frutta fresca. Ricette ne esistono tantissime. Pan cake proteici o con uso della farina di avena e albumi. Importante è non esagera con le dosi, non più di 3/4 pan cake e usare come toping frutta fresca senza salse.

AMANTI DEL SALATO.

A) toast/ panino. Ottima soluzione perché può dare tantissima sazietà. Consiglio sempre di usare pane integrale o con semini, non più di 50 g con alla’ interno prosciutto crudo o cotto o formaggio magro oppure ultimamente si usa molto avocado o salmone;

B) uova strapazzate o sode. Anche in questo caso la sazietà è al top. In poche calorie si riesce a mantener piena la pancia per lungo tempo e quindi e evitare gli smangiucchiamenti.

C)pan cake proteico e salato. Si usa la base del pan cake, senza zucchero usando poi prosciutto o avocado o formaggio come condimento.

ERRORI CLASSICI.

Cosa è meglio evitare, perché di difficile controllo, sopratutto ora che si sta a casa e non si esce dalla cucina.
A) Biscotti. I classici biscotti di qualsiasi tipo, crudi, cotti , secchi, morbidi…tutti sono letteralmente deleteri, sia in termini dietetici, perché comunque caratterizzati da un alto indice glicemico, sia in termini di resistenza, perché non danno sazietà e quindi si tende ad abusarne, quindi stop a BISCOTTI.

B) Brioche fatte in casa o confezionare. Vedi sopra. Sono ricche in zuccheri e da una se ne mangia 4 senza accorgersene;

C) DIGIUNO. Assolutamente sbagliato. Mai saltare la colazione, anche ora, dove la regolarità è cambiata, MAI E POI MAI SALTARE. La colazione è il pasto più importante, aiuta a mantenere attivo il metabolismo e a dare quella attenzione mentale necessaria per affrontare al meglio la giornata. Se proprio si vuole saltare un pasto, fatelo con la cena.

Ecco qua qualche consiglio semplice per organizzare al meglio la prima parte della giornata.

non fatevi La mancata routine….non serve a nulla se non ad abbattervi.

una buona giornata

Marta