E ALLA FINE LA PROVA COSTUME È ARRIVATA…..

E alla fine la tanta temuta “PROVA COSTUME “ è arrivata..

..l’emergenza sanitaria ha sicuramente spostato in avanti il problema del cambio armadio..ma ORA CI SIAMO…I BAGNI IN SPIAGGIA HANNO FINALMENTE RIAPERTO E IN QUALCHE MODO SI ANDRÀ SUL SABBIONE….

…Spiaggia o non spiaggia, le temperature stanno crescendo e inevitabilmente, bisognerà eliminare i caldi maglioni per canottiere e shorts….

Ma veramente si parla solo di “togliersi” abiti pesanti e cappotti? O forse sarebbe NECESSARIO USARE LA PROVA COSTUME PER INTRAPRENDERE UN VERO CAMBIAMENTO?

CAMBIARE PER LE VACANZE A FORMENTERA O CAMBIARE PERCHÉ UN FISICO BELLO È ANCHE UN FISICO SANO E ATTIVO? PERCHÉ UN FISICO ALLENATO È PRONTO AD AFFRONTARE AL TOP LE GIORNATE LAVORATIVE E AFFETTIVE….

QUA BISOGNA MEDITARE E PENSARE….

Questo è veramente il periodo DEL “DOTTORESSA DEVE PERDERE 10 kg in UN MESE…”…”A FINE MESE VADO IN SARDEGNA E DEVO ….

MA VERAMENTE NON SIETE STANCHI DI PROVARE E RIPROVARE…SEMPRE SUGLI STESSI ERRORI E SULLA SCELTA DEGLI STESSI OBIETTIVI?

PENNA E FOGLIO E TROVATE LA VOSTRA STRADA:

  • DEFINIRE L OBIETTIVO. La cosa più sbagliata e anti produttiva è porsi obiettivi irraggiungibili e poco costruttivi. Non raggiungere l’obiettivo prefissato può essere una vera causa di demotivazione e di abbandono del progetto intrapreso. Fissarsi su un peso corporeo, su una taglia…e su un tempo di raggiungimento..è decisamente un comportamento fallimentare. La prima mossa per il vero cambiamento è costruirsi un progetto vero…e realizzabile. Quindi scrivere un percorso vero: inutile porsi come obiettivo di correre la maratona quando ancora non si corre più di 5 km; stessa cosa per il peso, non fissiamoci sui 10/15 kg ….ma…MAGARI SCEGLIERE UN ABITO RINCHIUSO NELL’ARMADIO E USARLO COME OBIETTIVO FINALE. SENZA DARSI UN TEMPO…
  • PROGRESSIONE. Parola chiave per il vero cambiamento. Non bisogna volere tutto e subito. I mezzucci, le scorciatoie, le diete ammazza grassi o del gene brucia grassi…NON HANNO FUTURO… e alla fine portano sempre alla stesso punto..AL FALLIMENTO! Non si può vivere senza questo, senza quello e ammazzandosi di attività fisica estrema…così il progetto ha già una data di scadenza…e non DETERMINA LA VERA ROUTINE, LA NUOVA FILISOFIA DI VITA. QUINDI, risultati tranquilli, progressivi, uno schema alimentare senza estremi. Una mossa vincente è sempre quella di NON TOGLIERE DEL TUTTO UN NUTRIENTE O UN ALIMENTO, ma apportare modifiche progressivamente così da condizionare cervello e stomaco. Bene, per iniziare a controllare l’alimentazione, consiglio sempre di compilare un vero diario alimentare,  dove segnare tutto quello che si  mangia e perché e con quale emozione. Sono sicura che anche solo nel scrivere, avvera un controllo alimentare e di scelte.
  • FOTO/MISURE. Fondamentale andare oltre alla bilancia. Sopratutto se si è inserita una giusta attivi fisica. Fate foto, confrontatele settimana dopo settimana e le differenze inizieranno a vedersi e a potenziare la vostra voglia di cambiamento.
  • ISOLAMENTO. Ecco qua…il tutto o il niente. Questo è proprio tipico dei SERIALI DA DIETISTA. Si imposta un mese fatto di sofferenze alimentari e isolamento sociale, niente aperitivi, niente cene e niente uscite….tutto contornato da sessioni di corsa estrema. E con questo piano QUANTO SI PENSA DI CONTINUARE? Be rispondo io, 1 mese o poco più. Una vita nuova deve considerare amicizie, uscite, nel giusto equilibrio e proporzione…la goduria alimentare è necessaria..adeguatamente compensata, così da poter mantenere un buono stile di vita per un lungo periodo di tempo.

Detto questo.

Avete carta e penna e un diario?
bene, iniziate progettando il vostro percorso, scegliete il vostro obiettivo fattibile…il vostro obiettivo…

e scrivete sul diario cosa scegliete di mangiare e perché….

il cambiamento CHIEDE TEMPO E SACRIFICIO…SOLO COSÌ PORTERÀ AD UN RISULTATO VERO E CONCRETO.

 

BUONA PROVA COSTUME A TUTTI

Marta